È importante aggiungere valore a qualunque cosa tu stia chiedendo all’utente di fare.

 Probabilmente stai chiedendo loro di compilare un modulo (generare un vantaggio) in cambio di qualcosa. Pensa agli argomenti di cui il tuo pubblico di riferimento desidera conoscere. Quali sono le loro preoccupazioni? Quali decisioni stanno cercando di prendere per la loro attività? Come puoi aiutarli con queste informazioni, non solo dare loro un passo di vendita alla tua azienda? Se fornisci valore, avranno un’impressione positiva del marchio e hanno maggiori probabilità di tornare indietro e acquistare da te in futuro. Potenziali esempi: calcolatrice o strumento con risultati personalizzati, white paper, infografiche, relazioni industriali, webinar, cartella di lavoro / kit di strumenti, ecc. linkedin b2c      D. Come si crea un pubblico simile a quello su altre piattaforme come Facebook o Google Ads? R. Le piattaforme stesse sono le aree in cui verranno creati i Segmenti di pubblico di Lookalike. Come inserzionista, devi solo caricare o creare il tuo pubblico di root e quindi indirizzare LinkedIn o Facebook per creare il Lookalike. Su Google Ads esistono segmenti di pubblico simili , ma questi vengono creati automaticamente per te quando un determinato pubblico di retargeting che hai creato ha un modello identificabile.  D. Hai detto che il targeting per titolo di lavoro in LinkedIn era costoso. Sei stato in grado di testare il targeting con la funzione PLUS del titolo di lavoro? In tal caso, stai riscontrando CPC inferiori? A. L’aggiunta di questi due elementi significa che ti occuperai del titolo e della funzione. Ciò può certamente aumentare la copertura e ridurre i CPC, ma potrebbe anche diluire il pubblico e finire per pubblicare annunci per utenti di qualità inferiore. Personalmente, preferisco non mescolare il targeting in questo modo nella stessa campagna. Suggerirei di creare una campagna Titoli di lavoro e una campagna Funzione di lavoro e confrontare i CPC e il rendimento. Uno potrebbe essere migliore dell’altro o entrambi potrebbero andare bene l’uno accanto all’altro.  D. In base alla tua esperienza, quale tipo di targeting per annunci di LinkedIn ti ha mostrato i risultati più efficaci e coerenti, come il targeting per gruppo, l’industria, ecc.? R. Questa è una domanda difficile a cui rispondere su tutta la linea. La mia risposta di alto livello è che il pubblico più pertinente sarà il migliore e dipende da ciò che sei disponibile a offrire. Se offri un contenuto, qual è il focus di quel contenuto? Si basa sul settore in cui si trova qualcuno? Si basa su competenze specifiche dei membri? È generale e chiunque all’interno di un’azienda di dimensioni specifiche può utilizzare?  Pensa al valore che stai offrendo e a chi ne trarrebbe maggiore beneficio. Lascia che questo determini quali tipi di targeting usi come Titoli di lavoro potrebbero essere ottimi per un account ma terribili per un altro.  in D. Come ti senti a provare organicamente a far crescere i follower delle pagine della tua azienda LinkedIn e ad aggiungere informazioni per aumentare i follower attraverso post anziché creare una strategia video di LinkedIn e passare agli annunci display sponsorizzati e ai messaggi InMail? A. Onestamente, entrambe le strategie hanno il loro posto. Le campagne organiche sono un’ottima cosa da fare sempre per favorire la consapevolezza del marchio, ma Paid può sicuramente sostenere tali sforzi. Puoi utilizzare il tipo di campagna di coinvolgimento per aiutare gli utenti a interagire con i tuoi post o la tua pagina e, auspicabilmente, aumentare l’interesse per la tua attività a lungo termine.  Per quanto riguarda i formati, il video è fantastico in quanto è possibile inviare il messaggio senza interferenze. Detto questo, uno degli svantaggi è non essere in grado di indirizzare le persone su come hanno interagito con il tuo video su LinkedIn come puoi su Facebook. Questo non significa che non dovresti fare video. Se hai qualcosa di solido, allora dovresti usarlo per promuovere la tua attività. Non aspettarti di essere in grado di reimpegnarti con gli utenti dopo aver visto il video.   Per quanto riguarda InMail, questo formato non è il mio preferito. A meno che tu non abbia qualcosa di molto esclusivo e allettante, è probabilmente meglio mantenere la promozione della tua pagina sul newsfeed e su altre piattaforme.  D. Esistono dati che puoi estrarre da Google o Facebook e che puoi sfruttare su LinkedIn? A. Sì e no. Puoi fare molto per sfruttare le informazioni da una piattaforma all’altra, ma non è una buona idea supporre che il targeting su LinkedIn corrisponda esattamente a Facebook e Google. Anche qualcosa di semplice come fascia di età o sesso potrebbe essere diverso a seconda della piattaforma che stai utilizzando.  Invece, suggerirei di creare un pubblico di utenti da una piattaforma e quindi sfruttare gli strumenti di Audience Insights per vedere la segmentazione all’interno di quegli utenti. Ad esempio, se voglio sapere come il mio pubblico di Google corrisponde a LinkedIn, posso sfruttare la mia convenzione standard di tagging URL per creare un pubblico di utenti con “source = google” e “medium = cpc” su LinkedIn per vedere come gli utenti che proveniva dalla tua mappa delle campagne Google per le opzioni di targeting in Linkedin. Aggiunta dell’editore: poiché LinkedIn è di proprietà di Microsoft, ci sono alcune integrazioni di targeting per pubblico lì. Su LinkedIn, puoi indirizzare gli interessi in base ai dati di ricerca di Bing . Gli inserzionisti possono raggiungere il pubblico in base al contenuto orientato al business con cui hanno interagito con Bing. Inoltre, le campagne pubblicitarie Microsoft (che offrono annunci di ricerca Bing e annunci nativi sulla rete del pubblico Microsoft) possono essere indirizzate in base alla società di LinkedIn, alla funzione lavorativa e alle categorie del settore . leggi anche : COME FARE IL PASSAPAROLA SU FACEBOOK